PROGETTO "ITALIA-USA: CIBO, LINGUA E CULTURA"

ROMA\ aise\ - Venerdì, 16 dicembre, alle ore 13.00, presso la Sala stampa della Camera dei Deputati, verrà presentato il progetto "Italia-Usa: cibo, lingua e cultura", ideato dal Rotarian Gourmet - fellowship del Rotary International, con il decisivo contributo del MIUR attraverso il prezioso supporto dell'Istituto Alberghiero di Stato Pellegrino Artusi di Roma, dell'Istituto Agrario "Giuseppe Garibaldi" e della Scuola d’Italia G. Marconi di New York.

.

foto di Franz Gustincich

L’iniziativa gode inoltre del sostegno dell’on. Fucsia Nissoli FitzGerald, eletta nella Circoscrizione estera – Ripartizione Centro e Nord America.

Il progetto getta un ponte tra il nostro Paese e gli USA, erogando borse di studio di carattere gastronomico e linguistico a giovani studenti italoamericani. Ai giovani americani viene offerta la frequenza di tre mesi nelle più importanti scuole italiane del settore, unitamente alle lezioni di lingua e cultura italiana. I primi due studenti (Fabrizio Seminario e Dante Cosimo) sono attualmente impegnati presso l'IPSEOA "Pellegrino Artusi" di Roma e saranno presenti alla conferenza stampa.

L'obiettivo del progetto è di rafforzare lo sviluppo degli scambi culturali tra i due Paesi, con particolare riferimento alla diffusione della lingua e della cultura enogastronomica italiana. L'unità di intenti tra pubblico e privato è stata resa possibile dalla sensibilità dimostrata dalle persone che hanno collaborato per il successo dell'iniziativa, che saranno presenti all'evento.
Alla Conferenza stampa, moderati da Gianni Lattanzio, segretario generale ICPE, interverranno: Fucsia Nissoli FitzGerald, eletta nella Circoscrizione estera – Ripartizione Centro e Nord America; Ciriaco Acampa, presidente Rotarian Gourmet; Giuseppe Marucci, ispettore tecnico Miur; Antonietta De Angelis, dirigente scolastico dell’Istituto Artusi di Roma, e Franco Antonio Sapia, dirigente scolastico dell’ITAS "Giuseppe Garibaldi" di Roma. (aise) .

Leggi l'articolo di http://www.rotariangourmet.it/

 

     PROGETTO DI “RETE SALUTE&SICUREZZA” 

TRA L’ARTUSI E L’ALBANIA - Osmosi tra culture diverse
Il gruppo dell’Istituto Artusi, composto dal DS, dal prof. Danilo Compagnucci  e dagli alunni  Venosa Christian e Iordanov Rumen , dal 21 /10 al 25/10  ha partecipato al progetto di “Rete Salute&Sicurezza”  in atto tra L’Artusi e l’Albania dal 23 aprile 2015.
Gli studenti, nel corso dei giorni, hanno avuto l’opportunità di partecipare a varie manifestazioni culturali, in occasione della settimana della lingua italiana, presso la casa della cultura di Tirana e  diverse scuole delle città dell’Albania, hanno condiviso le tradizioni culinarie dei due Paesi e hanno condiviso, con tutti i presenti, le tematiche della migrazione, del rispetto  tra i popoli, della tutela della propria identità e della propria cultura, senza trascurare la meravigliosa “osmosi” tra le diverse culture che rende cittadini del mondo.
                     

 

 

FORMAZIONE CON L'UNIVERSITA' DI CHEJU HALLA IN COREA

Il 19 novembre 2015 si è svolta presso l'Università di Cheju, in Corea del Sud, la cerimonia di premiazione di 127 studenti coreani; la cerimonia è stato l'atto conclusivo di un percorso di formazione di docenti e studenti coreani frutto di un accordo risalente al 2011.
Gli studenti hanno frequentato con profitto il corso di cucina italiana tenuto dai loro docenti, formati dal prof. Michele Verrillo.
Alla cerimonia hanno presenziato Sung-Hun KIm, Rettore dell'Università, Lee Mi Jung, Capo Dipartimento di Arti culinarie, il Dirigente Scolastico prof.ssa Antonietta De Angelis, la prof.ssa Gabriella Vicari e il professor Michele Verrilllo.
Nel corso della cerimonia di premiazione è stato anche siglato il nuovo accordo che vedrà le due istituzioni impegnate ancora per un anno nella formazione di docenti e studenti sia italiani che coreani.
  
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Vai all'inizio della pagina